Armi e omertà: basi americane di stampo mafioso? (11 marzo)

Isole di segretezza
Nessuno può accedervi

Che cos'è una base? La Nato è innanzitutto una località che può essere circondata da segreto e che quindi può nascondere segreti (uomini e materiali). Una località a cui non si può avere accesso e che gode di prerogative di extraterritorialità. Insomma un'isola situata nel nostro territorio e nello stesso tempo un anello in una rete che la connette ad altri basi.

La base è un luogo dove possono essere custodite delle forze ma anche un luogo di redistribuzione e proiezione delle stesse. Può permettere l'addestramento di uomini e mezzi e lo svolgimento di operazioni di spionaggio e sabotaggio.

Una base può assumere numerosissime configurazioni, Da quella di una stazione di trasmissione radar a quella di un poligono, da quella di un deposito logistico a quella di un punto di appoggio per vettori nucleari. Può essere un luogo di sperimentazione di apparecchiature segrete e può essere un punto di riferimento per la condotta della navigazione elettronica. Può fungere inoltre da nascondiglio clandestino per operazioni speciali, come è avvenuto in Italia per Gladio e i suoi depositi di armi.

Ciò che accomuna tutte le basi sono dunque le caratteristiche di segretezza e di sovranazionalità e le misure con cui queste caratteristiche vengono realizzate. Oltre alle basi Usa e Nato in Italia ci sono le basi italiane "precettate per assegnazione alla Nato".